stefano scardigli

Just another weblog

me, flessibile

Nato a Roma nel 1964, sposato.

Passioni: letture, musica classica, viaggi, social networks

Attività sportive: ciclismo, regate in equipaggio su barche a vela d’altura dal 1992

Buona conoscenza della lingua Inglese (soprattutto tecnico scientifica)

FORMAZIONE SCIENTIFICA

Il 10 aprile 1992 si è laureato in Fisica presso l’Università di Roma “Tor Vergata” sotto la guida del Prof. Bruno Caccin, discutendo una tesi dal titolo “Oscillazioni di 5 minuti in atmosfera solare: diagnostica degli effetti di non adiabaticità”.

Nell’estate del 1991 ha ottenuto una borsa di studio per partecipare al corso “Infrared and Submillimetric Astronomy from Space” organizzato dall’International School of Space Science presso la Scuola Superiore “Guglielmo Reiss Romoli” in L’Aquila.

Nelle estati del 2004 e del 2005 ha partecipato alle “International Summer School of Animal Genomics” organizzate dell’Università della Tuscia di Viterbo.

Nel novembre 2005 ha frequentato il corso “Metodi molecolari applicati all’animal breeding” organizzato dalla Associazione Scientifica di Produzione Animale (ASPA) presso l’Università della Tuscia di Viterbo.

Il 7 marzo 2006 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in “Ecologia e Gestione delle Risorse Biologiche” rilasciato dall’Università della Tuscia di Viterbo, discutendo una tesi dal titolo “Metodi classici e modelli a coalescente nella ricerca di selection signatures tramite marcatori neutrali”. [6]

Nel 2007 ha partecipato ai corso HPC “Calcolo ad alte prestazioni” e “Calcolo parallelo” presso il CASPUR (Roma).

COMPETENZE INFORMATICHE:

Amministrazione di Sistemi Operativi:

Linux (RedHat, Slackware, Suse) su PC

Microsoft WINDOWS 2000 Server su PC

UNIX(AIX 3.1.5, HP-UX 10.00) su IBM-RISC6000, HP-APOLLO9000

VMS 5.5 su DIGITAL VAX-VMS 6410 e 3100

Linguaggi di programmazione:

BASIC, FORTRAN, C++, SQL, JAVA, PHP

IDE

TurboPascal, VisualBasic, Eclipse

Basi dati:

ORACLE, MySQL, GIS (ArcInfo, ArcView, SDE, GRASS5)

Applicativi:

CAD: Qcad, AutoCad 2000, Unigraphics 10.4

Office & Publishing

Scientifici: Mathematica, IDL, Surfer, Matlab, Maple V, Arlequin

Networking:

Gestione reti (TCP/IP, routing, firewall, tunneling, Apache, Tomcat5,…)

ESPERIENZE DI LAVORO (in ordine cronologico):

Nell’agosto del 1991 ha tenuto un ciclo di seminari di acustica musicale nell’ambito dei Corsi di Perfezionamento Musicale Città di Nicotera (CZ).

Dalla primavera del 1993 all’estate 1995 ha collaborato con il Laboratorio di Fisica e Controlli Ambientali dell’Istituto Centrale per il Restauro in Roma e con il Dipartimento di Meccanica ed Aeronautica della Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma “la Sapienza”, svolgendo attività di studio nell’ambito dell’applicazione di tecniche informatiche (CAD/CAM) al rilievo tridimensionale delle opere scultoree e della loro riproduzione con tecniche automatizzate, nell’ambito del progetto “Marco Aurelio”. [4]

Nel 1996 ha svolto consulenze per la società R&C Scientifica e ha collaborato con il Laboratorio di Fisica e Controlli Ambientali dell’Istituto Centrale per il Restauro per l’elaborazione di dati microclimatici relativi, tra l’altro, al complesso di S. Maria delle Grazie (Cenacolo Vinciano) in Milano e alla chiesa di San Clemente in Roma. [3], [5]

Nel 1997 ha svolto consulenze per la società ESA s.a.s. per attività di supporto e di consulenza per il trattamento e l’analisi di dati relativi alle caratteristiche morfologiche superficiali del Teatro Romano di Aosta nell’ambito del progetto “Conoscenza per Immagini” del CNR. In particolare si è occupato della applicazione non convenzionale di strutture dati GIS su superfici architettoniche per il rilievo e la documentazione dello stato di conservazione e degli interventi di restauro. [1], [2]

Nella primavera 1999 ha collaborato con la società ABACO Servizi S.r.l. per lo sviluppo di software per banche dati gestionali (Access, SQL-server).

Nella primavera 2000 ha svolto attività di “analisi statistica di marcatori microsatelliti” per l’Istituto di Zootecnia dell’Università della Tuscia di Viterbo

Dal novembre 1999 all’estate 2000 ha svolto consulenze informatiche per il Laboratorio per i Sistemi Informativi Ambientali e Territoriali (LabSITA) della Facoltà di Architettura dell’Università di Roma “La Sapienza” per lo sviluppo di progetti di distance learning.

Dal gennaio 1997 all’autunno del 2004 è stato consulente informatico, amministratore di sistema e DBA (ORACLE) per l’Istituto Centrale per il Restauro – Ministero per i Beni e le Attività Culturali in Roma nell’ambito del progetto “Carta del Rischio del Patrimonio Culturale”. Oltre all’ordinaria attività di amministrazione del Sistema Informativo Territoriale e delle sue connessioni in rete geografica, si è occupato in diverse occasioni di elaborazioni cartografiche relative alle aree di rischio a partire dai rilevamenti dell’Istituto Nazionale di Geofisica (terremoti Marche-Umbria, Molise-Puglia), o dalla cartografia di base presente nelle banche dati del progetto (esondazioni in Piemonte).

Dal 2003 è consulente informatico per il Presidente del Centro di Calcolo dell’Università della Tuscia di Viterbo, Prof. Alessio Valentini.

Nella estate 2003 ha svolto attività di “implementazione database, costruzione di mappe basate su analisi delle componenti principali” per il Dipartimento di Ecologia e Sviluppo Economico Sostenibile (DECOS) dell’Università della Tuscia di Viterbo.

Nella primavera 2005 ha avuto un incarico per attività di “Sviluppo software in linguaggio TCL per controllo robot Beckman Biomeck 2000 per aliquota di soluzioni e mix (primer, buffers) e spotting su supporti non standard, configurazione di un server linux per servizi ftp e proxy” per il Dipartimento di Produzioni Animali dell’Università della Tuscia di Viterbo.

Dal luglio 2005 al febbraio 2006 ha avuto un contratto di collaborazione per l’Istituto Sperimentale di Zootecnia di Monterotondo (RM) per lo svolgimento di attività di “elaborazione dati relativi a marcatori microsatelliti per la tracciabilità individuale; sviluppo di modelli e simulazioni per l’analisi di linkage disequilibrium”. [7]

Dall’aprile 2006 a ottobre 2006 ha avuto un contratto di collaborazione per l’Istituto Sperimentale di Zootecnia di Monterotondo (RM) per lo svolgimento di attività di “predisposizione del database delle risorse genetiche animali con dati genotipici e fenotipici”, nell’ambito del progetto finalizzato di ricerca “Uso strategico della biodiversità in funzione della qualità dei prodotti: basi genetiche della qualità del grasso nel latte dei ruminanti” finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. [8]

Da ottobre 2006 al dicembre 2006 ha collaborato con il Laboratorio per i Sistemi Informativi Ambientali e Territoriali (LabSITA) della Facoltà di Architettura dell’Università di Roma “La Sapienza” nell’ambito del Progetto Europeo “Humbold” per la data harmonization in ambito ESDI.

Da gennaio 2007 al giugno 2007 ha collabora con il Dipartimento di Produzioni Animali dell’Università della Tuscia di Viterbo per la gestione e sviluppo della banca dati “SNP” su architettura PHP/JAVA-MySQL su piattaforma Linux

Dal giugno 2007 al dicembre 2008 ha collaborato con il CASPUR (Consorzio Interuniversitario per le Applicazioni di Supercalcolo per Università e Ricerca) di Roma svolgendo attività di analisi di immagini da scanner laser per microarray, sistemi di filtraggio per rumore di fondo e artefatti di ibridazione.

E altro ancora…

 

BIBLIOGRAFIA

[1] Accardo G., Appolonia L., Negri A., Salonia P., Scardigli S., “Una sperimentazione per correlare i fattori della valutazione del danno alla geometria del monumento: il caso del Teatro Romano di Aosta” in Proceedings of 1st International congress on “Science and technology for the safeguard of culltural heritage in the mediterranean basin”, Catania, Siracusa (Italy) November 26 – December 2, 1995

[2] Accardo G., Appolonia L., Morandini L., Negri A., Salonia P., Scardigli S., “Definizione di archivi di dati e immagini relativi ad analisi architettoniche dell’edilizia storica” in proceedings of “Stato di avanzamento del Progetto strategico CNR: Conoscenza per immagini: un’applicazione ai Beni Culturali”, Museo Archeologico Regionale, Aosta, January 29, 1996

[3] Accardo G., Gerardi G., Rinaldi R., Giani E., Scardigli S., “Physical methodologies to set up more idoneus environmental conditions for safety of frescoes: the case of San Clemente in Rome” in “Proceedings of 5th International Conference on Non-destructive Testing”, pp.1-14, Budapest (Hungary) September 24-28, 1996

[4] Accardo G., Grande G., Santucci G., Scardigli S., “Numerical and physics models of Marcus Aurelius bronze” in “Proceedings of 5th International Conference on Non-destructive Testing”, pp.1-14, Budapest (Hungary) September 24-28, 1996

[5] Cacace C., Scardigli S., “An analysis of temporal regularities in microclimatical measurement: an application of the Fast Fourier Transform”, in “Proceedings of 6th International Conference on Non-Destructive Testing and Microanalysis for the Diagnostics and Conservation of the Cultural and Environmental Heritage”, Roma, May 17-19, 1999

[6] Scardigli S., Savarese M. C., Valentini A. “Selection signatures discovered by the coalescent approach”, in poster session of “Second IPSo Congress: Proteomics and Genomics”, Viterbo (Italy) May 29-June 1, 2005

[7] Pariset L., Marchitelli C., Crisà A., Scardigli S., Gigli S., Williams J., Dunner S., Leveziel H., Maroti-Agots A., Bodò I., Valentini A., Nardone A. “Genetic characterization by single nucleotide polymorphisms (SNPs) of Hungarian Grey and Maremmana cattle breeds” in “Proceedings of 57th Annual EAAP Meeting”, Antalya (Turkey), September 17-20, 2006

[8] Marchitelli C., Pariset L., Crisà A., Scardigli S., Napolitano F., Moioli B., Valentini A. “Structure of cattle,sheep,goat and buffalo populations using single nucleotide polymorphisms in genes affecting lipid metabolism” – XVII Congresso Nazionale ASPA – Algero (Italy) May 29-June 1, 2007

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: